Zoom
Cerca
Marco Michelini | 8 ottobre 2010

Sali sul treno in gruppo con gli amici
e il tuo sorriso illumina il mio cuore
Oh se la vita sapesse il mio amore
e quelle cose che a me solo dici

 

Ma la vita non sa
dell’amore non sa
della timida mano
non sa dei giochi proibiti sul greto
del fiume o delle tue urla nel vento
non sa del nuovo linguaggio che invento
per conservare quel nostro segreto

 

La vita è senza freno

 

Muore l’eco del treno
che ti porta lontano
sotto gli sguardi di una luna assorta
e nel gioco improvviso
d’ombre silenti nella stretta via
i passi che mi fanno compagnia
mantengon vivo in me quel tuo sorriso
che sembra dire ch’ormai nulla importa.

Lascia un commento. Se vuoi che appaia il tuo avatar, devi registrarti su Gravatar

Devi essere collegato per lasciare un commento.